Compagnia Teatrale Sa Brulla


Vai ai contenuti

Le commedie

Segue un elenco delle commedie rappresentate dalla nostra compagnia teatrale:

  • Pani 'E Presta” Commedia sarda in tre atti di Tonio dei.

Commedia brillante in tre atti sulle gioie e sulle sofferenze di famiglie piccolo borghesi dei paesi delle zone interne . E' una delle commedie più brillanti dell'autore di Lanusei che può far trascorrere una piacevole serata a qualsiasi tipo di pubblico. Con la regia di Anna Mameli e scenografia di Giuliana Lai la parte da protagonista la fa Bruno Salis che impersona Giuanni ricoverato in ospedale perchè in cerca di pensione.
Gli altri attori, tutti dilettanti ma padroni della scena, sono
Rita Corona (Amalia), Giampietro Cabitza (dott. Vincensu), Riccardo Sicolo (Oreste), Maria Bonaria Contu (Luisa), Ida Mulas (Orrosica), Giulia Spanu (Dominiga), Giuseppe Mulas (Periccu), Giovanni Lai noto turkino (Mario), Dino Mulas (dott. Aldo).

Foto della commedia.

  • “ Unu Malu E s'Atru Peusu “ Commedia sarda in tre atti di Tonio Dei.

Questa commedia si svolge all'interno di un ufficio comunale di un piccolo paese. Battista è l'impiegato ligio al dovere, che si accorge dello scandire del tempo, per l'alternarsi di sindaci quasi sempre antagonisti politici, in cerca di prestigio. La scarsa preparazione in materia legale, lascia il posto alle soluzioni dettate da motivazioni personali, da vecchi rancori e da scambi di favori. I due sindaci, protagonisti e rivali, vedranno sbocciare l'amore tra i propri figli, unico motivo di riappacificazione.
Regista:
Anna Mameli, costumista: Lai Giuliana , scenografia: Lai Mario.
Personaggi: Giampietro Cabitza primo sindaco (Carlino Concali), Giovanni Lai Turkino impiegato comunale (Battista Seziu), Ida Mulas e Mameli Anna (Maria Serpi), Boi Caterina (Annica Mura), Mario Lai (Fedele Bullitta), Maria Giulia Spanu (Amalia), Bruno Salis secondo sindaco (Giovanni Conca), Cadoni Francesco Antonio (Parroco), Contu Maria Bonria e Palmas Roberta trapezista (Laila), Mulas Dino banditore (Peppeddu), Mulas Giuseppe pastore (Manueli), Riccardo Sicolo (Alduccio), Carla Mulas e Serreli Maria Grazia (Giulia), Mulas Paolo (ragazzo), Mulas Giuseppe (Falegname).

Foto della Commedia


  • “Antoni Berritta “ Commedia sarda in due atti di Tonio Dei.

Protagonisti di questa commedia sono i sentimenti e le passioni umane, difficili da esternare e speso causa di situazioni "grottesche". Antoni Berrita è la persona da tutti stimata per saggezza e cultura, quest'ultima definita dal personaggio “cultura de su fogili “. Il focolare diventa cosi un confessionale per gli amici delle persone afflitte. Margherita e le sue lettere d'amore, Geromina ed i suoi sogni da trasformare in numeri per il gioco del lotto, Gavinu di scarsa volontà e le carte sulle quali leggere il proprio destino. In questo susseguirsi di equivoci e ripicche quotidiane, Antoni e Peppina trovano motivo di felicità nel dedicare amore e affetto al nipotino Luiginu.
Regista
Giampietro Cabitza, costumista Giuliana Lai, scenografia Mario Lai.
Personaggi: (Antoni Berritta)
Giovanni Lai Turkino, (Peppina) Boi Caterina, (Luiginu) Mulas Paolo, (Annetta) Massima Palmas, (Micheli) Mulas Dino, (Nansiu) Lai Mario, (Geromina) Maria giulia Spanu, (Margherita) Mura Katiuscia, (Gavinu) Mulas giuseppe, (Donna Mafalda) Anna lai e Maria Grazia Serreli.

Foto della commedia

  • “ Ma Castia Una Beffa “ Commedia sarda in tre atti di Tonio dei.

La trama: C'è fermento in casa, aspettano tutti il fidanzato di Giulia che arriva da Roma e fa l'impiegato al ministero ma che delusione nel vederli ! Un abbigliamento “firmato” ma non capito e apprezzato dalla famiglia. La vivacità dell'azione e delle situazioni, la spontaneità e convincente immediatezza del dialogo, del comportamento, degli atteggiamenti e delle reazioni psicologiche dei protagonisti ci portano ad affermare che anche questa commedia è destinata al successo.
Regista
Giampietro Cabitza, costumi Giuliana Lai, scenografia Mario Lai.
Protagonisti: (Antoni)
Lai Giovanni Turkino, (Maria) Mura Katia , (Anna) Spanu Giulia , (Teresa) Boi Caterina, (Romolo) Cadoni Francesco Antonio, (Arnaldo) Sicolo Riccardo, ( Giulia ) Mulas Monia, (Luxia) Contu Maria Bonaria e Boi Caterina, (Mario) Lai Mario.

Foto della commedia


  • “ Chini E' Su Dottori ” Commedia sarda in tre atti di Tonio dei.

La Trama. Dopo le zoomate in bottega “Ditta Carroni”, in municipio “Unu malu e s'atru peusu” ecco che Tonio Dei spalanca una finestra sull'ambulatorio: tipi e i caratteri della gente; le situazioni e gli avvenimenti che coinvolgono i protagonisti e “Su dottori” che si rivela sensibile psicologo e guaritore di spiriti e di corpi, il tutto ben condito di un sano umorismo che come dice Carlyle non è un dono dello spirito ma del cuore.
Regista Anna Mameli, costumi Giuliana lai, scenografia Mario Lai.
Protagonisti: (Su dottori) Mario Lai, (infermiera) Massima Palmas, Caterina Boi (Zia), Giulia Spanu (paziente), Bruno Salis (paziente), Giuseppe Mulas (paziente), Giovanni Lai (paziente), Giampietro Cabitza (parroco).


Foto della Commedia

  • “ Ditta Carroni Raimondo” Commedia Sarda atto unico di Tonio Dei.

In questa commedia l'attore ci parla della tipica bottega di un commerciante, Carroni Raimondo, con i suoi pregi, i suoi difetti, le sue gioie e i suoi drammi. L'opera risulta godibile perché racconta la verità e ci presenta gli imprevedibili ruoli nel teatro della vita. Per il commerciante l'importante e vendere e avere rapporti ottimi con i clienti anche se non pagano puntuali o pagano con uova, tanto lui segna tutto nel libretto. Certo non la pensa così la moglie ma lei, come lui dice, “non è tagliata per il commercio”.
Regista
Anna Mameli, costumi Giuliana Lai, scenografia Mario Lai.
Personaggi : (
Arremundu) Giampietro Cabitza, (Clara) Monia Mulas, (Pierinu) Paolo Mulas, (Elio) Francesco Antonio Cadoni, (Fideli) Mulas Dino, (Cicciu) Mulas Giuseppe, (Efisinu) Lai Giovanni Turkino, ( Severinu) Bruno Salis, (Carletta) Roberta Palmas, (Giacu) Mulas Giuseppe, (Luisa) Massima Palmas, (Ragazzo) Paolo Mulas , (Laura) Maia Giulia Spanu, (Marcucciu) Sicolo Riccardo, (Graziella) Roberta Palmas.

Foto della commedia


  • “ Ndi Portais Unu' E Pitiolu “ Commedia sarda in tre atti di Tonio Dei.

La trama. Il consumismo con i suoi riti e i suoi ritmi, canzonette, ballerini, telefono ma in particolare la televisione, sintomo e metafora della vita moderna, sono i protagonisti della storia. Nuovo e vecchio che si intrecciano con il desiderio di non far morire il passato ma anche l'esigenza di affacciarsi ai tempi moderni.

Regista Anna Mameli, costumista Giuliana Lai scenografia Lai Mario.

Personaggi: (Vittoria) Katia Mura, (Peppina) Caterina Boi, (Austina) Maria Giulia Spanu, (Antoni) Bruno Salis, (Don Aldo) Giampietro Cabitza, (Costantinu) Lai Giovanni Turkino, (Sarbadori) Lai Mario, (Luisedda) Palmas Massima, (Presentatore) Sicolo Riccardo, (Cantante) Palmas Roberta.


Foto della commedia

  • “ Caboniscu Becciu Biccu Nou “ Commedia sarda in due atti di Giggi Tatti

La trama. Antiogu vorrebbe vivere serenamente e autonomamente la sua terza età, pio desiderio non condiviso dai figli Mondo e Peppi che vorrebbero “sistemarlo nella casa di riposo“. La badante Gicoia darà al problema la soluzione giusta che vedrà tutti felici figli compresi.
Regista Anna Mameli, costumista Giuliana Lai, scenografia Mario Lai.

Personaggi: Antonio Francesco Cadoni (Antiogu), Maria Grazia Serreli (Gicoya), Mario Lai (Mondo), Giovanni Lai (Peppi), Giuseppe Mulas (Amico Antiogu), Monia Mulas (Iolanda moglie di Mondo).

Foto della commedia


  • “ Certusu in famiglia “ Commedia sarda in due atti di Gigi Tatti

La trama. Il titolo è abbastanza eloquente e non necessita di molte spiegazioni comunque la trama è semplice. Annarella ed Ezio come tante coppie hanno dei diverbi, eppure tutti li vedono come coppia perfetta; lo stesso figlio, Ascanio, li vede sempre innamorati. Un registratore lasciato acceso all'insaputa della coppia svelerà un segreto piacevolissimo.
Regista Giampietro Cabitza, costumista Giuliana Lai, scenografia Mario Lai.

Personaggi : Anna Mameli (Annarella), Mario Lai (Ezio Grezu), Massima Palmas (Imelda), Antonio Francesco Cadoni (Galeazzo), Maria grazia Serreli (Suora).

Foto della commedia


Produzioni

Commedie fatte in casa e rappresentate esclusivamente in paese.

  • Sa Pantuma de Abbamessi “ Commedia sarda in quattro atti di Giampietro Cabitza

Trama: Uno spaccato della realta contadina anni trenta tra verità e leggenda. La povertà e la miseria era tale che gran parte delle famiglie traevano sostentamento dagli orti, quasi sempre affidati alla cura delle donne. Zia Catellina, madre di tre figli, aveva in cura l'orto di abbamessi. La siccità incombeva e l'orto, bene prezioso, doveva a tutti i costi essere innaffiato. Poichè di giorno aveva il suo ben da fare spesso andava ad innafiare di notte sfidando pur con tanta paura il fantasma che di solito pare si aggirasse fra gli orti. In realtà, affrontandolo con una zappa, scopre che sa Phantuma é la vicina di casa che aveva escogitato il modo di innaffiare il suo orto indisturbata, fingendosi il fantasma degli orti. Con voce d'oltre tomba diceva: candu furiasu biusu andiausu fattu is errius e de candu seus mortusu andausu fattu e is ortus”.
Regista Giampietro Cabitza, costumista Giuliana Lai, scenografia Giampietro Cabitza e Giovanni Lai noto Turkino. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti ” Sa Brulla “
Personaggi: Murgia Carmine (Catellina), Mulas Paolo (Basili), Serena Palmas (Mariuccia), G.L. Conigiu (Giuanni), Luisa Carta (Sa Phantuma), Lai Antonio (Arremundu), Alfredo Pappalardo, Carta Sergio, Melis Angelo, Palmas Mario, Lai Angelo, Piroddi Antonio, Carta Giampiero e Tegas Tore (il comitato S.Salvatore), Caddeo Fiorenza (Lucrezia), Carta Sergio (su spiccasartaina),


Foto della commedia

  • “ Corcoriga “ Commedia sarda in due atti di Mario Efisio Monni.

LaTrama: Sarbadori noto Galanu, scapolone attempato (bagadiu Mannu) un po' ingenuo ma onesto lavoratore, nonostante i diversi tentativi con Antonicca, Francischedda e Carrulina non riusciva a trovare moglie. Il risultato nonostante tanti altri approcci fu sempre “Corcoriga “. Dopo una ennesima Corcoriga da parte di Fadosa, avvilito, si vendicò rubando gli ortaggi dal suo orto. Dei ragazzi assistono alla scena e decidono di fargli uno scherzo appendendogli di fronte a casa un gran numero di Corcorigasa (zucche) che rubano dallo stesso orto. Ma Galanu nonostante tutto non si dà per vinto e riesce a coronare il suo sogno con Giuannicca grazie anche all'aiuto di uno zio.


Regista Giampietro Cabitza, costumista Giuliana Lai e Boi Caterina, scenografia Mario Lai. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti “Sa Brulla“

Personaggi: in lavorazione.

Foto della commedia

  • “ No d'Appessi Mai Cretiu “ Commedia sarda in due atti di Mario Lai.

La trama. Peppinu, signore di mezza età che vive in città, incontra Antiogu, pastore suo coetaneo, e lo invita a casa sua. Antiogu dopo i convenevoli gli chiede “ma s'umbragu a uba ddu tenisi”. Peppinu gli spiega che in città ci sono i bagni e gli indica la porta dove andare. Naturalmente Antiogu visto lo splendore del bagno imbarazzato decide di fare i suoi bisogni in un giornale ed esce con il pacchetto in mano. L'amico Peppinu per discrezione non osa chiedere il perchè di quel pacchetto e Antiogu con la scusa che è in ritardo per andare dal pretore per il dibattimento saluta ed esce. Mentre sta percorrendo la via Roma viene derubato del pacchetto, senza che lui volesse, intervengono i carabinieri e, potete immaginare, ne succedono di tutti i colori.

Regista Giampietro Cabitza e Lai Mario, costumista Anna Mameli e Giuliana Lai, scenografia Mario Lai. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti “ Sa Brulla ”
Personaggi: (Peppinu) Marco Lai, (Antiogu) Aldo Lai, (Barman) Depau Sergio, (ragazze manichino) Alessandra Salis e Alessandra Fiorentino, (Signora con carrozzella) Vincenza Perra, (I fidanzati) Giulio Trisciani e Stefania Fresi, (scippattore) Salvatore Cascita, (Passanti) Deidda Mirella e Maria Grazia Serreli, (Povero) Franco Corrias, (tre operai) Calimero, Nascari e Tarzan, (innamorati) Mariano Carta e Monia Mulas, (coppia) Tullio Palmas e consorte, (Ragazze al tavolino) Rita Melis e Antonella Brundu, (Vù cumprà) Giuseppe Lai, (Operaie) Maria Gaia e Melis Stefania, (Osservano i manichini) Lai Luigi e Lucia Marras, (macellaio) Gennaro Mura, (Appuntato) Murgia Daniele, (carabinieri) Mario Sirigu e Santangelo Salvatore, (dal macellaio) Carmen Murgia, (ragazzi) Paolo Pinchi e Lai Daniele.


Foto della commedia



  • Sa Scola Eriseu E Oi “ Commedia sarda in due atti di Antonello Cabitza, Giampietro Cabitza e Mario Lai.

La trama. Due spaccati della realtà scolastica di ieri e di oggi interpretati da scolari della scuola media e della scuola superiore di Perdasdefogu coadiuvati da alcuni genitori. Nella scuola di ieri al centro dell'attenzione il maestro severo e rispettato non solo dagli alunni ma anche dalle famiglie. Quando l'alunno prendeva una nota erano dolori perchè certo e sicuro che bisognava aspettarsi una bella punizione anche dai genitori. Antoni eita funti custas notas??
Nella scuola di oggi invece al centro dell'attenzione l'alunno a cui spetta ogni attenzione. L'insegnante non viene rispettato per quello che rappresenta nè dagli alunni nè dalle famiglie. Se un alunno prende la nota i genitori si scagliano contro l'insegnante a difesa del proprio figlio. Professoressa cosa sono queste note??
Regia e scenografia Giampietro Cabita, Mario Lai e Giovanni Lai, costumista Giuliana Lai. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti “Sa Brulla”

Personaggi: Vitalia Boi (Mamma), Giuseppe Martiri (passante), Franco Olianas (bidello), Mirco Lai (alunno), Antonio Chessa (maestro), Giuseppe Locci (alunno), Clara Monni (alunna), Gabriele Depau (alunno), Paolo pinki (alunno), Antonio Carta (alunno), Maria Locci (Alunna), Murgia Veronica (alunna), Francesca Palmas (alunna), Daniele Lai (alunno), Giacomo Lai (alunno), Francesco Zappalà (alunno), Roberta Lai (Insegnante di ginnastica), Franco Corrias (Alunno), Mauro Lai (alunno), Carmen Murgia (Professoressa), Marina Lai (alunna), Murgia Daniele (dirigente), Raffaele Martena (ispettore), Marco Maniscalco (bidello), Aresu Cristina (bidella).

Foto della commedia

  • “ Foghesu In Su 1850 “ Commedia sarda in due atti di Giampietro Cabitza.

La trama. Da Gonnosfanadiga arriva a “ Foghesu “, povero e isolato paese che conta poco più di 130 famiglie di pastori e agricoltori analfabeti il cui sostentamento maggiore viene dagli orti accuditi dalle donne, il primo segretario comunale. In Lui viene riposta la speranza di risollevare le sorti del paese. Cosa certo non facile ma il segretario (Antonio Cabitza) nonostante le incomprensioni col sindaco (Demontis Luigi), con i consiglieri quasi sempre assenti, con i carabinieri, con il prete, sostenuto anche dall'amore sbocciato con la bella Narcisa Mameli, riesce a mettere le basi per un migliore avvenire.

Regista Giampietro Cabitza, costumista Giuliana Lai, scenografia Mario Lai. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti “ Sa Brulla “
Personaggi. (Sndaco-Luigi Demontis) Mario Lai, (Antonietta moglie del S.) Caterina Boi, (G.Bosco- Antonio Lai) Giovanni Lai, (segretario Antonio Cabitza) Bruno Salis, (Su meigu-Giuseppe Piroddi) Giulio Trisciani e Raffaele Martena, (Pedone postale Antoni Lai Serra) Giuseppe Lai, (carabinieri) Tonino Chessa e Franco Corrias, ( Don. Demurtas) Marco Lai, (Narcisa Mameli) Maria Grazia Serreli, (V.Sindaco Giovanni Brundu) Manfredi Lai, (V. Sindaco Antioco Palmas) Sergio Carta, (Ass. Girolamo Marci Palmas) Attilio Melis, (Consigliere Mura Sulis Antonio) Antonio Mulas, (cons. Murgia Mameli Luigi) Efisio Mario Monni, (Carabinieri a cavallo) Riccardo Sicolo e Simone Lai, (vescovo) Antonio Francesco Cadoni, (D.Didattico Cav. Berloldi) Salvatore Santangelo, (donna delle pulizie) Anna Mameli.


Foto della commedia



  • “ Contusu De Cabudu e Cena “ Commedia sarda in tre atti di Arcangelo Mereu.

La trama. Sono gli anni della guerra civile in Spagna e della conquista italiana dell' Etiopia. Tzia Orrosa e tziu Srebestianu sono i protagonisti della vicenda che racconta la nascita di una bambina in un ambiente estremamente povero. Marito e moglie analfabeti si trovano in difficolta con la levatrice patentata imposta dalla legge. In questa situazione tragi-comica nascono numerosi equivoci e incomprensioni dovuti soprattutto al fatto che la lingua italiana era a loro incomprensibile. Sistema tutto “Manueli” il figlio reduce militare che mastica un po' di italiano.
Regista Gian Vincenzo Mereu, costumista Giuliana Lai, scenografia Mario Lai. Hanno collaborato alla realizzazione tutti i componenti “ Sa Brulla”

Personaggi: Mario Lai (Tziu Srebestianu), Katiuscia Mura (Orrosa), Massima palmas (Antioga), Giuseppe Mulas (Perrepei), Mulas Dino (Su bandidori), Giuliana Lai (Tzia Cramela), Anna Mameli (Sennora Giovanna), Maria Giulia Spanu (Tzia Luisa), Bruno Salis (Manueli), Monia Mulas (Cicitta), Giovanni Lai (Sisinni), Sergio Murgia (Ambrogio), Giampietro Cabitza (Su Canonigu), Giuseppe Mulas (Fralloccu), Giampietro Cabitza (Giuanni Trisostu), Gianni Mura (Skerafà), Caterina Boi (Almedda), Maria G. Serreli (Comare), Roberta Palmas (Vicina), Mauro Lai e Figuranti (Guardie e Balilla), Figuranti (Piciocheddus), Antonio Francesco Cadoni (S'Autoridadi).

Foto della commedia



Commedie rappresentate per beneficienza

Su proposta di Roberta Palmas (28 gennaio 2011) si decide di rappresentare una commedia a Tortoli a favore di “Bobo”, ragazzo di colore che ha ripreso conoscenza dopo alcuni mesi di coma e che si trova ricoverato all'ospedale di Jerzu.
Sempre per beneficienza abbiamo rappresentato una commedia ad Urzulei: quale e per chi? Da completare.


Da diversi anni non manchiamo all'impegno fisso preso l'Oncologico di Cagliari. Quest'anno abbiamo rappresentato il fantasma del povero Piero che è stata particolarmente gradita dai pazienti. Molto apprezzata l'interpretazione di Luca Lai.



Torna ai contenuti | Torna al menu